Il sito www.sympany.ch non può essere visualizzato correttamente. Per favore, aggiorni il suo browser: https://browsehappy.com

Le casse malati ridistribuiscono le tasse ambientali alla popolazione

La Confederazione riscuote delle tasse di incentivazione sugli inquinanti ambientali, i cui proventi sono ridistribuiti alla popolazione attraverso le casse malati. In questo modo nel 2023 saranno distribuiti 545 milioni di franchi derivanti dai proventi delle tasse ambientali, ossia 61.20 franchi per persona, pari a 5.10 franchi per persona/mese. L’importo verrà dedotto dal conteggio dei premi delle casse malati per il 2023.

Dettagli sulle tasse ambientali

La Confederazione riscuote dal 2008 una tassa sul CO2 sui combustibili fossili come l’olio da riscaldamento o il gas naturale. La tassa sul CO2 non è una nuova imposta, ma una tassa d’incentivazione che promuove il consumo parsimonioso dei combustibili fossili. I proventi della tassa non rimangono all’erario ma vengono ridistribuiti alla popolazione e all’economia, al netto degli aiuti finanziari stanziati per il Programma Edifici e il Fondo per le tecnologie. I proventi della tassa sul CO2 destinati alla popolazione nel 2023 ammonteranno a 465 milioni di franchi. 

A tale importo si aggiungono 80 milioni di franchi riscossi con la tassa sui COV (composti organici volatili), gas che si formano a causa dell’utilizzo di solventi e contribuiscono all’aumento dei valori di ozono in estate.

Calcolatore dei premi dell'assicurazione di base