Il sito www.sympany.ch non può essere visualizzato correttamente. Per favore, aggiorni il suo browser: https://browsehappy.com

Sympany restituisce ai propri assicurati CHF 23 milioni

Lo scorso anno, a causa del coronavirus, gli ospedali non hanno potuto eseguire molti interventi chirurgici pianificati. Questo ha determinato una netta riduzione delle spese delle assicurazioni complementari ospedaliere. Pertanto l’assicurazione malattia Sympany rimborsa le eccedenze ai propri clienti con diverse assicurazioni complementari ospedaliere – complessivamente si tratta di oltre 23 milioni di franchi.

Basilea, 5 maggio 2021 – Il 2020, l’anno del coronavirus, è stato un anno difficile per molti pagatori e pagatrici di premi. La pandemia di coronavirus ha però avuto anche un altro effetto: a causa della cancellazione temporanea di interventi chirurgici pianificati nel primo lockdown del 2020, le spese delle assicurazioni complementari ospedaliere sono risultate inferiori al previsto. Questo ha determinato un’eccedenza eccezionalmente elevata.

Oltre 150'000 beneficiari

«Sympany ritiene che questo denaro spetti agli assicurati. Come assicurazione leale, a fine maggio 2021 Sympany rimborserà pertanto oltre CHF 23 milioni ai propri clienti e alle proprie clienti con diverse assicurazioni complementari ospedaliere», annuncia il CEO Michael Willer. Complessivamente più di 150'000 clienti beneficeranno di questi rimborsi. Gli importi variano a seconda del prodotto assicurativo e dell’ammontare dei premi pagati.

 

Comunicato stampa: Sympany restituisce ai propri assicurati CHF 23 milioni (PDF, 49 KB)

Chiudere la finestra

Calcolatore dei premi dell'assicurazione di base

Carica calcolatrice premi...