Per la terza volta consecutiva, Sympany versa alla propria clientela le eccedenze nell’assicurazione di base e complementare

Dal 2016 le casse malati possono per legge rimborsare agli assicurati le eccedenze dell’assicurazione di base obbligatoria. Mentre la maggior parte delle casse malati mette da parte le eccedenze come riserve, per la terza volta consecutiva Sympany rimborsa i premi in eccesso agli assicurati dei cantoni dove si sono create le eccedenze. Nell’assicurazione complementare è addirittura già la sesta volta di seguito che ai clienti vengono rimborsate le eccedenze.

Basilea, 3 settembre 2018 – Le eccedenze vengono generate quando i costi per i trattamenti medici sono notevolmente inferiori rispetto alla somma prevista al momento della definizione del premio. In quanto partner assicurativo leale, Sympany è convinta che tale denaro spetti agli assicurati.

Nell’assicurazione di base, Sympany versa le eccedenze in funzione dei cantoni, nell’assicurazione complementare invece in funzione del prodotto assicurativo. Questa volta a beneficiarne sono gli assicurati di base di Vivao Sympany AG dei cantoni Argovia, Berna, Basilea-Campagna, Basilea-Città, Friburgo, Lucerna e Soletta. A seconda del cantone, il rimborso è compreso tra CHF 50.– e CHF 370.– per persona assicurata. Nell’assicurazione complementare, beneficeranno del pagamento delle eccedenze gli assicurati delle svariate assicurazioni ospedaliere.

Quest’anno, complessivamente sei clienti di Sympany su dieci riceveranno un rimborso. La somma da distribuire è pari a CHF 18,8 milioni.

«Amministriamo in maniera fiduciaria i premi dei nostri clienti. Per questo, in veste di partner assicurativo leale, è per noi scontato rimborsare loro eventuali eccedenze», afferma Michael Willer, CEO di Sympany.

 

Communicato stampa: Per la terza volta consecutiva, Sympany versa alla propria clientela le eccedenze nell’assicurazione di base e complementare (PDF, 205 KB)