Risultato d’esercizio equilibrato per il 2010

Sympany registra un risultato d’esercizio equilibrato. L’utile ammonta a 1,2 milioni di franchi. Tale performance, nettamente superiore rispetto all’anno precedente, è da ricondursi al migliore risultato attuariale nonché alle misure di ottimizzazione introdotte.

Basilea, 5 maggio 2011 – Nell’esercizio 2010 Sympany ha registrato nuovamente un incremento dei ricavi assicurativi. I premi lordi sono saliti nel complesso di 81,1 milioni di franchi (+9,1 %), attestandosi a 975 milioni di franchi. L’aumento è riconducibile per lo più alle assicurazioni complementari secondo la LCA (+25,9 milioni di franchi) e all’assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie secondo la LAMal (+53,8 milioni di franchi). Questo progresso va ascritto a una crescita del numero di assicurati pari al 5,6 % nonché agli adeguamenti dei premi.

Migliore risultato attuariale nel segmento della clientela privata

Dal 2009 al 2010 il numero di clienti privati è salito da 230 000 a 244 000 unità, cifra che comprende circa 214 000 assicurati di base (anno precedente: 208 000). Nonostante tale crescita, le prestazioni lorde versate sono aumentate solo di 10,5 milioni di franchi. Quelle dell’assicurazione di base obbligatoria secondo la LAMal sono leggermente diminuite per effetto di una lieve flessione delle prestazioni percepite. Sarà possibile stabilire se questa tendenziale riduzione nelle prestazioni continuerà solo nel corso del 2011. Il decorso positivo del 2010 ha tuttavia consentito di liquidare gli accantonamenti non più necessari nel settore legato alla LAMal.

Perdita per fattori congiunturali e crescita nel segmento della clientela aziendale

Il volume dei premi nel segmento della clientela aziendale è aumentato grazie alla crescita naturale del numero di clienti (+14,7 %), alla quale è ascrivibile in particolare l’incremento del volume dei premi (+28,2 %) registrato nell’ambito dell’assicurazione infortuni obbligatoria e attestatosi a 24,8 milioni di franchi. A fronte della difficile situazione congiunturale, nel complesso il segmento della clientela aziendale ha tuttavia accusato una perdita. Sympany si è dovuta confrontare con sproporzionati pagamenti attesi delle prestazioni, soprattutto nel settore delle assicurazioni concernenti la perdita di salario per malattia. Il diversificato mix di clienti si è comunque rivelato vincente, dimostrando che la crisi economica non ha colpito in egual modo tutti i rami.

Implementazione di misure di ottimizzazione

Sympany dispone in tutti i settori di accantonamenti sufficienti e continua quindi a vantare un solido finanziamento.

Sympany si adopera costantemente al miglioramento della propria redditività. Nel corso dell’esercizio passato, non solo ha semplificato coerentemente la struttura delle entità giuridiche, ma ha anche deciso di presentarsi in futuro sul mercato con un unico marchio, ovvero quello noto di Sympany. Nel corso del 2011 i sottomarchi Vivao Sympany, Moove Sympany e Trust Sympany saranno gradualmente soppressi. Inoltre, Sympany ha introdotto le misure più disparate per incrementare l’efficienza e abbattere i costi. In tali provvedimenti rientrano anche la riduzione del personale, resa nota a giugno 2010, e quella del numero di centri clientela. Gli effetti del programma di riduzione dei costi cominciano a farsi sentire e nel prossimo futuro porteranno a un netto calo delle spese aziendali.

 

Comunicato stampa: Risultato d’esercizio equilibrato per il 2010 (PDF, 23 KB)